Matrimoni

Matrimoni gay ma non solo nella città di Porto in Portogallo

Attualmente in Italia sono state legalizzate le unioni tra persone dello stesso sesso, ma si tratta di una convivenza legalizzata, motivo per cui molte coppie decidono di ufficializzare il proprio legame in altri Paesi dove i matrimoni gay sono ammessi e sono paritari a quelli etero.

Tra questi vorrei sottolineare il Portogallo ed in particolare la città di Porto, molto gay frendly su questo tema.

Altro elemento di fondamentale importanza sono anche i costi estremamente contenuti rispetto ad altre destinazioni. Senza contare le numerose attrazioni turistiche della città di Porto nonchè di tutto il Portogallo (crociere su fiume, l’oceano, i percorsi vinicoli e d’arte, la ricca gastronomia ecc…).

La città è molto ospitale con tante attrazioni e locali dove poter gustare i piatti della tradizione locale.

 Per chi desiderasse poi festeggiare il suo matrimonio in loco, tante locations offrono spazi ed ambientazioni di incomparabile bellezza.
Solitamente però le coppie preferiscono festeggiare con parenti ed amici in Italia. In Portogallo si può inoltre ufficializzare l’unione anche senza la presenza dei testimoni, elemento da non sottovalutare “economicamente”.
La mia agenzia ha una collaborazione tale per cui chi desiderasse sposarsi in Portogallo potrà essere assistito dall’arrivo alla partenza (compresi spostamenti).
L’idea del matrimonio in Portogallo sta riscontrando successo anche per le coppie etero: un’idea originale e romantica… O magari per festeggiare un anniversario di matrimonio diverso dal solito…

6 thoughts on “Matrimoni gay ma non solo nella città di Porto in Portogallo

    1. Certamente i costi possono essere inferiori (ovviamente anche in Portogallo come altrove dal tipo di evento che si desidera organizzare). Il Portogallo ha locations particolari un pò differenti dalle nostre…è l’ideale anche per un anniversario speciale…

    1. Infatti esistono le unioni civili ma non sono matrimoni a tutti gli effetti bensì una sorta di convivenza legalizzata….

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *