Matrimoni

Rito della luce o delle candele

Il rito della luce o delle candele non è molto conosciuto in Italia mentre nei Paesi anglosassoni è usato di frequente.

Si tratta di un rito antico di ispirazione pagana e di buon auspicio. La luce rapprensenta la nuova coppia e il loro nuovo stato sociale comunicato al mondo.

Solitamente viene celebrato in due tempi:

  • accensione delle candele degli sposi che verranno posti ai lati della candela più grande spenta

  • dopo lo scambio gli sposi prenderanno le loro candele e accenderanno quella più grande

Le candele rappresentano rispettivamente i due sposi, mentre la candela più grande una volta accesa rappresenta la nuova famiglia che si presenta al mondo come se fosse un’unica vita. La candela più grande è proprio il simolo di tale unione costituito dalle due candele più piccole.

La candela è un tema ricorrente nel matrimonio religioso e quindi tale rito potrà essere celebrato anche durante il rito religioso (previo accordo con il religioso)

 

Il rito della luce o delle candele viene più spesso utilizzato durante la cerimonia civile per dare un significato più profondo alla celebrazione.

E’ spesso accompagnato dalla musica scelta dagli sposi. Si potranno scegliere delle frasi d’amore per rendere più toccante la celebrazione.

A volte le candele vengono tenute anche dai genitori e il coinvolgimento sarà maggiore.

Le candele potrebbero diventare il filo conduttore dell’evento stesso o magari potranno essere decorate richiamando dettagli del matrimonio o con le iniziali degli sposi. La candela più grande potrebbe essere un elemento decorativo vicino al tavolo degli sposi durante il ricevimento….le iniziali potrebbero fare da filo conduttore…

Sarà infine consigliabile celebrare il rito verso sera per dare maggiore risalto alla luminosità della candela.

Se desiderate organizzare un rito del genere chiedete comunque aiuto alla wedding planner: potrà darvi degli spunti interessanti per il vostro evento.

4 thoughts on “Rito della luce o delle candele

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *